Konrad Hesse - La forza normativa della costituzione

La forza normativa della Costituzione

A cura di Paolo Costa
pp. 34 Euro 7.

Konrad Hesse pone il problema della forza normativa della costituzione - che può essere inteso come il problema del trapassare di quest’ultima dall’idea alla storia - al centro di una polarizzazione tipicamente ottocentesca ma ancora fondamentale per la riflessione giuridica della prima metà del Novecento: quella tra idealismo e materialismo.

Non è occasionale la circostanza che il saggio muova da una conferenza di Ferdinand Lasalle in cui il celebre uomo politico oppone, secondo la logica di struttura e sovrastruttura, la “costituzione giuridica” alla “costituzione reale”.

Quasi in un ulteriore sintesi dialettica, Konrad Hesse, sulle orme del suo maestro Rudolf Smend, riscopre invece la forza spirituale della costituzione. Tale forza, tuttavia, non è assolutizzata ma piuttosto collocata tra le diverse forze, anche materiali, in grado di influenzare la costituzione giuridica. L’autorevole giurista tenta in questo modo di uscire dalla mera contrapposizione descritta da Lasalle e “superarla” in un’ulteriore sintesi. 

Tomas Tranströmer Walter Flex Ernst Jünger Hans Georg Gadamer Hermann Löns Hugo Von Hoffmannstah Csokor Theodor J. W. Goethe Carl Von Linné Janko Leskovar Erich Kaufmann